Errore durante il parse dei dati!
MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Terremoto: iniziano i lavori dell’azienda “La Pasta” di Camerino

Maccari:“Già in prova 4 delle 20 risorse umane che saranno assunte entro maggio”

Ampliamento dello stabilimento de La Pasta di Camerino

Sono ripartiti i lavori a Torre del Parco per realizzare l’ampliamento dello stabilimento del marchio La Pasta di Camerino. L’azienda produce pasta all’uovo 100% italiana. Il sisma di fine ottobre ha danneggiato fortemente i dipendenti dall’azienda e le loro famiglie. Ma come era stato promesso già dall’indomani della gravissima scossa di terremoto del 30 Ottobre, Federico Maccari, direttore commerciale di Entroterra SpA proprietaria del marchio La Pasta di Camerino, ha annunciato di voler investire ancora con un nuovo stabilimento e una linea di produzione che amplierà la gamma dei prodotti venduti. Questo è dovuto anche in considerazione degli eccellenti risultati ottenuti nel 2016 che confermano un trend positivo di lunga durata che prosegue anche nel primo trimestre 2017.

Ampliamento dello stabilimento de La Pasta di CamerinoGià dalla scorsa settimana abbiamo in prova le prime 4 risorse delle 20 che saranno necessarie per la piena operatività del nuovo stabilimento. E’ indispensabile che lo staff sia ben formato per quando i lavori saranno conclusi”. Già i lavori. Ci vorranno circa 60 giorni di tempo per completare la costruzione dello stabilimento di 4.000 mq che sarà predisposto per essere dotato di un impianto fotovoltaico come quello sullo stabile di 6.000 mq già esistente, e che ha perfettamente resistito a tutte le scosse essendo stato realizzato nel pieno rispetto delle normative antisismiche vigenti. Inaugurazione prevista nel mese di maggio. “Nel nuovo stabilimento – conclude Maccari – amplieremo la produzione della linea Pasta al farro integrale Bio e la Pasta secca all’uovo Bio che ci consentirà di intercettare nuovi consumatori e le tendenze alimentari in voga”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!