Errore durante il parse dei dati!
MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’Unicam ottiene i finanziamenti europei per il progetto CHARMED

2.5 milioni di euro rivolti al progetto dedicato alla nascita di un turismo della salute

1.012 Letture
commenti
Gruppo CHARMED per Unicam

L’Unicam ha raggiunto un altro importante traguardo. Difatti, ha ottenuto i finanziamenti europei per portare avanti il progetto CHARMED, dedicato ad un turismo della salute.La Commissione Europea ha annunciato lo stanziamento di 2.5 milioni di euro per questo progetto, il quale è stato inserito nel programma Horizon 2020 Marie Sklodowska – Curie Rise Ricerca e Innovazione.

Charmed è stato presentato da un gruppo di piccoli imprenditori e di università, tra cui quella di Camerino che vi parteciperà. Dei membri rappresentanti del progetto fanno parte cittadini del Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Polonia, Slovacchia e Italia. L’Ateneo ducale sarà rappresentato da un gruppo guidato dalla Prof.ssa Piera Di Martino, docente della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, con la collaborazione delle Dottoresse Roberta Censi e Manuela Cortese.

Obiettivo del progettoha dichiarato la prof.ssa Di Martinoè quello di realizzare “una comunità verde di nuova concezione”, dove ricreazione, benessere e salute della popolazione vengono promossi, valutandone l’impatto ecologico, economico e sociale. Lo sviluppo di piccole comunità verdi, in genere località minori e lontane dai flussi turistici principali, può essere promosso con l’obiettivo di sviluppare “un turismo della salute” che coinvolga sia la popolazione locale, sia i turisti, in particolare quelli in età pensionabile, nonché coloro in fase di riabilitazione da malattie serie quali i tumori”.
Per la realizzazione del progetto è stato scelto il comune di Nemi, data la sua collocazione geografica, il suo patrimonio culturale e la qualità della vita di cui godono i suoi cittadini. Il gruppo di Camerino si occuperà di analizzare la qualità del microambiente della cittadina dal punto di vista chimico-olfattivo, prendendo in esame campioni di acqua, aria e suolo.
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!