Errore durante il parse dei dati!
MacerataNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lettera del sindaco di Camerino agli studenti per il nuovo anno scolastico 2015/16

Inizia oggi o riprende un "percorso di crescita che dura tutta la vita". Ricordate che "la scuola è comunità"

3.235 Letture
commenti
La sede dell'istituto comprensivo "Ugo Betti" a Camerino

E’ una lettera aperta quella che il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, ha scritto ai ragazzi che oggi, lunedì 14 settembre, sono tornati sui banchi di scuola per l’inizio del nuovo anno scolastico 2015/16.

Cari bambini, cari ragazzi,
inizia oggi per molti di voi una nuova avventura, probabilmente la più importante della vostra vita. Per altri si riprende un cammino già iniziato e interrotto con le vacanze estive. La scuola rappresenta senza dubbio un impegno, ma è a scuola e nella scuola che si diventa gradi, che ci si forma e che si stringono quei legami che vi accompagneranno per tutta la vita.

E’ uno scambio di esperienze (con gli insegnanti, con i compagni) nel segno della socializzazione, prima ancora che un percorso di formazione che vi porterà anche a fare qualche sacrificio. Crescere e crescere sempre è, in fondo, l’invito che siamo tutti chiamati ad accogliere, sicuramente con spensieratezza e serenità, ma anche con quella serietà che ogni cammino ci richiede. A voi come studenti, agli insegnanti nel loro delicato compito di stimolare l’apprendimento e anche e soprattutto a noi genitori, che dobbiamo essere capaci di accompagnarvi e di mantenere sempre vivo e vivace il rapporto con l’istituzione scolastica, al fine di dare un contenuto a quell’espressione, troppo spesso vuota, che è “istruzione qualificata”.

La scuola, quindi, è comunità. Come comunità è e deve essere la nostra città, intesa non solo come Camerino, ma proprio come territorio, visto che una buona parte di voi studenti proviene da comuni più o meno vicini. L’augurio che faccio a me stesso e che estendo a tutti i sindaci e agli amministratori è, dunque, quello di saper essere vicini all’istituzione scolastica, attraverso un confronto costante con le famiglie e con gli insegnanti, per fare in modo di agevolare, per quanto ci sarà possibile, il percorso di crescita degli adulti di domani.

A Camerino abbiamo (questa amministrazione ma anche quelle precedenti) fatto molto per la scuola e molto vogliamo fare ancora, a cominciare da una serie di progetti che ci porteranno nel giro di pochissimi anni a veder rinnovati e adeguati (e in alcuni casi ricostruiti) tutti gli edifici scolastici cittadini.

L’obiettivo è quello di offrirvi l’ambiente migliore per fare in modo che la scuola, anche dalle mura che vi ospitano, possa risultarvi non un qualcosa a cui siamo obbligati, ma uno stimolo all’impegno, per crescere e conoscere secondo verità e libertà. Così come ci suggerisce, negli articoli 33 e 34, la nostra Costituzione.

A tutti voi, quindi, ma anche agli insegnanti, al personale della scuola e a tutta la comunità del nostro territorio: buon primo giorno di scuola!

Il sindaco
Gianluca Pasqui

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Macerata Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!